1’19″024: è questo il tempo strabiliante di Sebastian Vettel, stabilito giovedì pomeriggio nella terza giornata della seconda e ultima sessione di test invernali che si stanno svolgendo sulla pista spagnola del Montmelò.

Hamilton, a parità di gomma (ultrasoft) ha fermato il cronometro con 3 decimi di ritardo. E’ ovvio che i tempi in questa fase della stagione contano davvero poco, ma il fatto che Vettel abbia addirittura rallentato nell’ultimo settore, probabilmente per “nascondersi”, lascia spazio davvero a grandi speranze per questo 2017.

“Sono felice, mi diverto a guidare questa macchina e mi trovo bene; ma è solo l’inizio, ci sono tante cose da provare e anche oggi avremmo voluto girare di più”, dice Vettel ai giornalisti presenti sul circuito catalano. Il tedesco poi continua: “Se ho rallentato nell’ultimo settore? Non sempre volutamente, su questa pista si perde sempre un po’ di grip nel finale. Il passo in avanti rispetto al 2016 è stato fatto, ma sarà importante riuscire a sviluppare la macchina già in vista di Melbourne. La Mercedes resta il punto di riferimento: storicamente non spinge durante i test e già adesso è formidabile sul passo gara. Sono loro i favoriti”.